Archivio della categoria: artista indipendente

Catania, Piazza Giovanni Verga

Traccia, ciclo si espande, gira intorno la ricerca, continuo pensiero connesso. Immagini passate, presenti e future hanno origine nel rispetto e salvaguardia di Madre Terra e di tutta la Sua Spiritualità.

cerchi d'oro piazza giovanni verga rispetto pianeta madre terra verde urbano

carmelo mendola fontana dei malavoglia piazza giovanni verga catania

fontana dei Malavoglia Giovanni Verga omaggio Carmelo Mendola

Mia Piazza Giovanni Verga Catania

Carmelo Mendola Fontana dei Malavoglia. Radici comunicano, foglie respirano, parlano con lo spirito, un ponte tra cielo e terra. Risveglio Coscienza, Il Parco Ritrovato.

humus piazza giovanni verga catania

uso e riuso della materia memoria non perdona

La terra trasforma, l’uomo inquina.

Time

Oasi di Mosè

Comunità Agricole Catania

Terre di Mosè

Ci sta sfuggendo il tempo del Rimedio. Terre di Mosè/Oasi del Simeto

Alice: “Per quanto tempo è per sempre?” Bianconiglio: “A volte, solo un secondo”. (Lewis Carrol)

the imaginary park

Non mi dite che non ci siano responsabilità terrene che non conoscano il futuro!

respect planet imprints sicily

Lontano dai fuochi d’artificio, Oasi del Simeto. Catania – Credo che innaffiare gli alberi in città sia un passo avanti. Autobotti comunali, anche i vigili del fuoco potrebbero la notte contribuire alla salvaguardia. Le due fontane di Piazza Giovanni Verga, due sculture di marmo, le vasche erano sprovviste di acqua, pensavo ninfee e carpe, edera dentro il Parco Immaginario, Visione che tutto salva.respect planet cerchi d'oro casa museo sotto l'etna

Centrali del Latte. Emergenza Rifiuti non viene presa in considerazione. Riutilizzo, contribuisce non solo ecologicamente. Siamo piombati in un mondo di aperitivi e aria sempre più malsana, l’armonia risiede nel verde, nella terra e in tutti gli elementi.

L’uomo deve tornare a nutrirsi di consapevolezza

Homero Gòmez González, signore delle farfalle venne assassinato, uno dei tanti guardiani che sono scomparsi nell’indifferenza. O ci si sveglia o tutto diverrà vano. Sant’Agata libererà il suo popolo, il Pianeta non ha bisogno di ponti, metropolitane, autostrade, oggi ha bisogno amore, rispetto. L’uomo deve tornare a nutrirsi di consapevolezza. Inutile tutto se partendo dai beni di prima necessità come l’acqua, l’ossigeno siano boicottati per interessi economici. Niente è un caso. La nostra città è stata risparmiata dalle fiamme, mentre c’è chi ancora festeggia con fuochi d’artificio, minuscoli esseri, insignificanti forse per qualcuno volavano carbonizzati privi di vita. Questo mondo non mi appartiene, questo pensare è distruggere, non essere degno del dono. Nelle scritture si evince che presto ci sarà il giorno del giudizio, tutto sembra seguire un disegno, desidero disubbidire all’uomo che tale non è. Redditi di cittadinanza per distruggere la realizzazione, il fallimento della risorsa umana. Tutti siamo chiamati a divenire guardiani, proporre il nuovo è compito contemporaneo. Rimboschimento, basta cemento, asfalto, basta sfruttamento delle risorse, bisogna nell’immediato dare un riutilizzo al rifiuto. Sembrano invisibili le navi che partono a intossicare lontano da noi cariche della nostra leggerezza, montagne scompaiono per fare spazio a discariche. L’obbiettivo di rendere il presente fatto di alcolisti è sotto gli occhi di tutti. Il mondo sta andando a fuoco, le vallette, i personaggi precostruiti appartengono al teatro del delirio. Dobbiamo riconoscerci il più presto possibile.

presidente mia playa catania

Non mi documento, ho sempre visto aldilà dell’ombrello.

harmonic sounds

oasi del simeto respect planet

sicilia rispetto pianeta

Giunta l’ora del cambiamento tutti andarono a letto. Ci sono molti casolari in abbandono che potrebbero divenire osservatori naturalistici. Oasi del Simeto

respect planet

Alla faccia del San Leonardo, ma quante collere ancora dovrò prendermi? Inutile aggiungere altro, è uno stato da sanzionare, una realtà che non ha rispetto più per nulla. Oggi ho visto un fenicottero spaesato in mezzo alla strada. (Catania, Oasi del Simeto)

Qualsiasi vaccino credo sia inutile se la terra prende fuoco.

Qualsiasi vaccino credo sia inutile se la terra prende fuoco.

Nuova Era

Mi avevano raccontato di un parco bellissimo, ma non credevo fosse così bello. Catania, Madre Teresa di Calcutta

Mi avevano raccontato di un parco bellissimo, ma non credevo fosse così bello. Catania, Madre Teresa di Calcutta

Imprints of peace

Madre Terra

Fontane attendono, Terra scioglie. I Malavoglia, Piazza Giovanni Verga - Catania / Parco Sottratto

Fontane attendono, Terra scioglie. I Malavoglia, Piazza Giovanni Verga – Catania / Parco Sottratto

Quando è la natura a chiederci riposo. Ricordiamoci dove siamo, rispettiamo casa, sentire elementi presenti, vento narra, silenzio è un dono, onde, suono. Urge differenziata

essence of the stars

Per rendere felice la luce, ho invitato il colore a danzare con la forma, il tempo si è incantato nella memoria, e la poesia ha incontrato lo spazio. (Tetti, 12/84 cm.)

abstract claudio arezzo di trifiletti

È la testa a reggere il corpo. Pronuncio desiderio di rinascita, sentimenti donati mi appartengono. Non desidero esistere in quanto persona, ma attraverso il suggerimento per un futuro comune, trovare l’io che risiede in ognuno di noi. Desiderio, essenza delle stelle. (Terra, 188/14 cm.)

abstract art sicily

social house contemporary artist

mezzanine living social house contemporary artist in catania

abstract conceptual artist

bene merentibus claudio arezzo di trifiletti

imprints protection world needs love

welcome mediterranean sicily contemporary artist

Se lottassimo per salvaguardare il pianeta, inutile dire che il resto sarebbero tutte chiacchiere. Scusate, Buon Natale a tutti. Diventa necessità cercare compensare, incredibile quanto desiderio d’amore risiede in solitudine. Occhi raccontano, dove il cuore non cessa battere, il respiro rende tutto unico. Distinguere la luce dal buio è il compito, alchimia dell’incontro. Ieri in sogno sono stato risucchiato dalla barca, dentro un vortice d’acqua in mezzo all’oceano non si ha scampo, ma poi una luce, piccola ma potente mi ha tratto in salvo. Distanze sembrano allontanarci, la presenza essenziale resta in noi per vite. Tutto quello che è scritto è una mollica del Mistero, chi sente la strada riconosce parola invisibile, sconosce giudizio, mette prudenza dal coro stonante. La confidenza del Re Mago, il peso dell’Immacolata Concezione nel preservare il Dono. Mi trema la mano, gela il cuore, non si può andare oltre se non in preghiera. Memoria, chi vive di passione viene travolto dalle immagini. La geolocalizzazione non credo sia un problema, l’impatto di inquinamento elettromagnetico dato dall’imprudenza di questa società evoluta, il continuo lancio di satelliti per costruire una griglia intorno Madre Terra, credo sia un sacrilegio nei confronti di tutto il Creato. Campane, ambulanze e fuochi d’artificio, manca Don Vito Corleone sulla luna. Pace e buone feste.

Mezzanine Living

Archivio Fotografico Alessandra Saccà +39 339 5384815 www.alessandrasacca.com

vibrant world arte involontaria

umiltà e volontà

humility and will

Demut und Wille

humildad y voluntad

independent artist

independent artist

 

trek

 

history

 

feel, sentire, ressentir, sentir

 

written, scritto, écrit, escrito

 

studio