Archivio tag: palazzo speciale

Misunderstandings, connections and introspections

Il pozzo è molto profondo, casuale immersione celeste. Guardavamo la luna senza puntare il dito, ho intonato un mantra. Rabbi, il coro cantava a piedi nudi, un sentiero fatto di palme. L’accanimento acceca la realtà, non svegliare il buio che c’è in te, non chiamarsi guerra, affidarsi alla pace, ignorare e guardarsi le spalle, chi ne leva una ne leva cento. Cortili in festa, terrazzi fioriti, storie di tempi trascorsi, carrozze e cavalli. Ogni mattina lascio sul davanzale briciole di biscotti, quando esco dal cortile Bud mi guarda, al rientro ritrovo il suo canto che benedice il tetto dei miei sogni. Colori, natura, radici, mondo primitivo, memoria e respiro, incontri sono tasselli di questo nido edificato nell’immaginario senza fine. Mia, sostiene che le migliori antenne nascono dalla fantasia delle onde. Mezzanine Living (Palazzo Speciale)Bud e le briciole di biscotti. Hope, Claudio Arezzo di Trifiletti

Etereo, spirituale, sentimento edifica storia, tramanda costume, rispetto, umiltà, volontà, unione. Terra, pietra, radici e sorgenti, figlie e parenti, a corte è festa, le porte sono aperte, in tutti i piani iniziano incontri, Europa ma anche mondi lontani sono illuminati da imponenti lampadari, fuoco è sentiero, vento porta mistero, Corrado abbraccia tutti e fa dono del suo impero. Corrado Arezzo de Spuches (Castello di Donnafugata)

social house contemporary artist

mezzanine living social house contemporary artist in catania

abstract conceptual artist

bene merentibus claudio arezzo di trifiletti

imprints protection world needs love

welcome mediterranean sicily contemporary artist

Se lottassimo per salvaguardare il pianeta, inutile dire che il resto sarebbero tutte chiacchiere. Scusate, Buon Natale a tutti. Diventa necessità cercare compensare, incredibile quanto desiderio d’amore risiede in solitudine. Occhi raccontano, dove il cuore non cessa battere, il respiro rende tutto unico. Distinguere la luce dal buio è il compito, alchimia dell’incontro. Ieri in sogno sono stato risucchiato dalla barca, dentro un vortice d’acqua in mezzo all’oceano non si ha scampo, ma poi una luce, piccola ma potente mi ha tratto in salvo. Distanze sembrano allontanarci, la presenza essenziale resta in noi per vite. Tutto quello che è scritto è una mollica del Mistero, chi sente la strada riconosce parola invisibile, sconosce giudizio, mette prudenza dal coro stonante. La confidenza del Re Mago, il peso dell’Immacolata Concezione nel preservare il Dono. Mi trema la mano, gela il cuore, non si può andare oltre se non in preghiera. Memoria, chi vive di passione viene travolto dalle immagini. La geolocalizzazione non credo sia un problema, l’impatto di inquinamento elettromagnetico dato dall’imprudenza di questa società evoluta, il continuo lancio di satelliti per costruire una griglia intorno Madre Terra, credo sia un sacrilegio nei confronti di tutto il Creato. Campane, ambulanze e fuochi d’artificio, manca Don Vito Corleone sulla luna. Pace e buone feste.

Mezzanine Living

Archivio Fotografico Alessandra Saccà +39 339 5384815 www.alessandrasacca.com

vibrant world arte involontaria

umiltà e volontà

humility and will

Demut und Wille

humildad y voluntad

to host

To host Catania

Ospitare col cuore

Sono arrivato a casa nella speranza di trovarvi, ho anche suonato, ma ne ero certo, era giusto salutarsi nell’invisibile ricordo che mai svanirà. Ogni volta che ospito, ospito con il cuore, e tu e Pilar resterete sempre nel profondo. Appena entrato a casa, mi sono inebriato col vostro odore, perché è stata la prima sensazione di benessere che ho provato nell’incontrarvi, odore di spiritualità. Vi sono grato per aver donato la vostra amicizia a questo nido, di avermi fatto visita, per ricordarmi che non siamo soli, e che se un giorno verrà, ritorneremo tutti insieme. Vi voglio bene, vi ho sentito davvero vicino.

Buona Vita, Claudio