Archivio tag: spiritualità

public opinion

arte involontaria playa catania mia

Sensibilizzare l’opinione pubblica, risvegliare le coscienze. Un nome per ogni albero, creature vive donano vita. Portare alla luce il buio. Paride, un remix di preghiere. Ci sono così tanti suoni nel silenzio, da poter attribuire un’anima anche allo scaldabagno. (Mia)

Crucifix with bad words

Panda, all’interno anche un letto matrimoniale. Ritmo, aveva anche l’angolo bar – Elementi Comunicanti Arte Involontaria.

Crocifisso dalle malelingue

Crocifisso dalle malelingue

formikepazze – L’Echange – Percorsi Metropolitani – Coscienza – Casa Museo sotto l’Etna – Percorso Inverso – Uso e Riuso della materia – Omaggio a Tiziano Terzani – Interiore – Sorrisi Dipinti – Imprints of Peace – Spring in New York – Pace a tutti gli Ambasciatori nel mondo – Polvere – Cellula – l’Evoluzione del credo – Ecologando – Spazio Fluido – Lasciare il paesaggio libero – Risalendo la montagna – Mondo Vibrante – Undici giorni – Bene Marentibus – Humilitatis et libentiam – Corpi d’argilla dipinti d’oro – Sicily needs love – Mezzanine LIving – Terre di Martorina – Mediterranean – Il cortile del Sole – Cerchi d’oro Mia – Il Terzo fiore – Catania my City – Riscatta Piana – Vivaio Sonoro – Uno vale 18000 – Sabbia o Pietra, è il Vulcano a regnare – L’incognita dell’undici – Il Giardino dentro il giardino – Un metro quadrato di bosco.

to host

To host Catania

Ospitare col cuore

Sono arrivato a casa nella speranza di trovarvi, ho anche suonato, ma ne ero certo, era giusto salutarsi nell’invisibile ricordo che mai svanirà. Ogni volta che ospito, ospito con il cuore, e tu e Pilar resterete sempre nel profondo. Appena entrato a casa, mi sono inebriato col vostro odore, perché è stata la prima sensazione di benessere che ho provato nell’incontrarvi, odore di spiritualità. Vi sono grato per aver donato la vostra amicizia a questo nido, di avermi fatto visita, per ricordarmi che non siamo soli, e che se un giorno verrà, ritorneremo tutti insieme. Vi voglio bene, vi ho sentito davvero vicino.

Buona Vita, Claudio