Archivio tag: villa bellini

L’impercettibile diventa ingresso

1mqdb imprints of peace trovare una soluzione il giardino dentro il giardino villa bellini catania visionaria fantasia contemporanea

Senza parole che non contengano profonda gratitudine.

Senza parole che non contengano profonda gratitudine. Il pensiero vegetale è rivolto alla vita, devozione alla bellezza, tutto prende forma attraverso le radici. Aromi, odori, la compostezza di un albero col suo dono. (Il Giardino dentro il giardino) – Circolarità del suono, nutrimento del canto. Stesicoro Perplesso (Villa Bellini)

1mqdb il giardino dentro il giardino villa bellini riscatta piana

circolarità del suono, nutrimento del canto mezzanine living home contemporary artist in sicily

villa bellini 1mqdb trovare la soluzione il giardino dentro il giardino catania visionaria

1mqdb radici intercedono il giardino dentro il giardino catania visionaria villa bellini

stesicoro viale uomini illustri il giardino dentro il giardino catania visionaria villa bellini

tutto ciò che l'occhio scruta ma non osserva 1mqdb rispetto pianeta sensibilità dell'essere verde urbano

Presente custodisce passato, vita protegge storia, natura vibra e racconta. Geometria della semina, campo di gioco, armonia dell’universo. Trasmutazione della forma. Occhio scruta ma non osserva. Trifoglio, fertilità della Terra. Venere, Piazza Giovanni Verga – Acqua Bene Comune. Candela trovata porta il flusso delle onde, ciottoli tornano respirare dimensione propria, foglie del tè diventano oceano. La complessità dell’esistenza (Il Parco Ritrovato)

cerchi d oro 1mqdb piazza giovanni verga il parco ritrovato catania visionaria

carmelo mendola fontana malavoglia piazza giovanni verga venere catania visionaria

candela trovata porta il flusso delle onde, ciotoli tornano respirare dimensione propria, foglie del tè diventano oceano

uscita catania visionaria nuova rinascita 1mqdb archi della marina

bar dei miracoli catania visionaria

Archi della Marina. Se lo trovo aperto, trovo casa / Bar dei Miracoli (La leggenda delle piccole cose) Pozzo di Gammazita – Principessa Mia / Oasi Playa

Principessa Mia Oasi Playa Rispetto Pianeta Nuova Era Sicilia Riscatta Piana Simeto 1mqdb

Società di Amianto

Viviamo in una società di amianto, siamo in preda al rumore, gli alberi bene prezioso non hanno più ossigeno alle radici, le api muoiono per strada, le coccinelle si estinguono come i cavallucci marini. Impero della mediocrazia sovrasta. Semplicemente semi di girasole, hanno una storia da raccontare. (Catania Visionaria)

mia catania visionaria oasi playa fantasia contemporanea sicily needs love respect planet museo dello spazio

After the time of carriages, a garden is born within the garden. A forest tells about itself. Each tree has a story, brings shade and refreshes. It regenerates oxygen. A square meter of wood becomes infinite space, and involuntarily connects rivers and oceans. Hope spring kisses seed statue. Prodigy is not artifice, a gathering of branches looks like arms, and they welcome the new day. The stranger meditates on how beautiful the dream is. Made in fantasy, as if by magic a gift tells poetry. Free from time, it enjoys the song of the wind, the nests of sparrows, the protection of Mother Nature.

Skonczyl sie czas powozów, w ogrodzie rodzi się ogród. Las opowiada sie sobie, każde drzewo ma swoją historię, przynosi cień i orzeźwia. Regeneruje tlen, metr kwadratowy lasu staje się nieskończoną przestrzenią, mimowolnie łączy rzeki i oceany. Zródło nadziei całuje posąg nasienia. Cudowne nie jest sztuczką, spotkanie gałęzi wydaje się być ramiona, witają nowy dzień. Nieznajomy rozmyśla o tym, jak piękny jest sen. Wykonany w fantazji, jak za dotknięciem czarodziejskiej różdżki, opowiadający poezję prezent. Wolny od czasu, cieszy się śpiewem wiatru, gniazdami wróbli, ochroną Matki Natury.

progetto statua semenza mezzanine living argilla spirituale 1mqdb catania visionaria

Pasado el tiempo de los carruajes, nace un jardín dentro del jardín. Un bosque se cuenta a sí mismo, cada árbol tiene una historia, da sombra y refresca. Regenera oxígeno, un metro cuadrado de madera se convierte en espacio infinito, conecta involuntariamente ríos y océanos. La primavera de la esperanza besa la estatua de la semilla. El prodigio no es artificio, el encuentro de las ramas parecen brazos, dan la bienvenida al nuevo día. El extraño medita sobre lo hermoso que es el sueño. Realizado en fantasía, como por arte de magia de un don que cuenta poesía. Libre del tiempo, disfruta del canto del viento, de los nidos de los gorriones, de la protección de la Madre Naturaleza.

1mqdb ho incontrato una matrice gli ho dato un passaggio all'albero

comunicare con la natura ponte del domani girasoli statua semenza

Buona Domenica Mezzanine Living

Chiodi di Garofano e Tutto Passa. Ho incontrato una (@) matrice gli ho dato un passaggio all’albero. Un Suono Pervade Presenza. Ho sempre trovato anche un bottone che mi riguardasse. La mia ricchezza è la memoria, il sentimento nasce dal sentire, l’incoraggiamento è figlio del prevenire. Senza ricordi nessuna retta può proseguire. Comunicare con la natura ponte del domani.

passione casa spirituale home contemporary artist in sicily

arancione mezzanine living

Breath

Risorse al collasso, montagne e foreste scosse al fracasso. (Natura Manifesta) – L’arte è tentativo di comunicare con l’invisibile che risiede in ognuno di noi, riscatto della radice che implora ascolto. (Suono Pervade) – Legni di Mare 38/48/28 Cm.

equilibrio delle montagne preghiera meditata acrylic arte involontaria claudio arezzo di trifiletti la radice quadrata di tre

Sanificazioni e Ristrutturazioni Impalcature Economia del Caos

Il giardino dentro il giardino mia 1mqdb villa bellini uomini illustri onirico catania visionaria statua semenza fantasia contemporanea foglia paladino

il GIardino dentro il giardino Catania Visionaria 1mqdb Villa Bellini Fantasia Contemporanea

Ho incontrato un bambino, i suoi occhi erano generosi e curiosi, il suo sorriso mi ha nutrito di speranza. Contenuto della parola, elementi necessitano familiarizzare nel quotidiano. Spegniamo qualsiasi artificio, è presente un suono che pulisce, il sentiero è meditato lontano da vanità e inutile parola. Aria fino al tramonto, porta con sé il nuovo giorno. Vapore della sera si amalgami di preghiera. Notte, bianche candele, oro dentro la porta prende parola. Etna, montagne belle, oceani che rispondete agli abissi, concedeteci intervenire per placare la follia in divenire, preservare quello che lo spirito immondo vuole annientare. Umile, Mite, Silenzioso, creatura grata obbedisce al ricordo.

imprints of peace 1mqdb respect planet fiera catania visionaria piazza carlo alberto chiesa di san gaetano alle grotte orecchio del popolo

Mezzanine Living Passion Home Studio Sicily Contemporary Artist Imprints of Peace World needs love

imprints of peace vibrant world respect planet 1mqdb

Equilibrio delle Montagne / La Radice Quadrata di Tre – Impalcature e Sanificazioni, Delirio del Caos – Progetto Statua Semenza / Foglia Paladino / Il Giardino dentro il giardino – Piazza Carlo Alberto / Orecchio del Popolo.

The Unknown Eleven

Gli Artisti Sono segnali da seguire (2012)

Gli Artisti Sono segnali da seguire (2012)

L’Incognita dell’Undici

Tempo, mistero, imprevedibile sentiero, preghiera dei saggi accompagna il passo. Un’antenna riceve messaggi, ripetitore d’alchimia. Allungato il sentiero, riscoperto un forno, ascolta musica celestiale, un borgo custodisce antiche primizie, canto tossisce nascita. Una mollica attira l’occhio di un passerotto, un passerotto scorge un passante osservare il rosso di una coccinella. Onde, flussi di energie s’incontrano, completano, perdonare è l’andare, oltrepassare il sipario, vittime e artefici ci ritroviamo. C’è un undici dopo il dieci, ribellarsi a tutte le barriere che dividono. Un giorno potremmo raccogliere pomodori da una piazza, vedere nascere un cavolo sotto l’antico albero, sentire l’odore delle rose in mezzo al traffico degli odori.

La Tabellina dell 11 (2008)

La Tabellina dell 11 (2008)

Green Christmas

Davanti a me alberi Eretti immobili Diventan mobili Soddisfan nobili – Davanti a me foglie Che nutrono le voglie Di chi respira in grande E poi sarà più forte – E’ un bambino che cade La folla gli applaude E lui si sente più forte Lui non teme la morte – E’ un mercato che applaude A un bambino che cade Ti riporta al presente Ti fa amare la gente – Questo albero d’oro è divino per me Questo cielo che mamma mi dice: “Cos’è?” Questo sole che entra nelle magie del viso – Questa terra mi dice che qualcuno ha deciso Che non siamo all’altezza dei doni che abbiamo – E camminiamo da soli anche se stiamo per mano Che aspettiamo qualcuno che ci dorme vicino, ma sul divano – E che sto mondo è lo specchio di come ci comportiamo E tutti vorremmo cambiarlo ma poi non ci riusciamo – E guarda ogni cerchio d’oro Non è messo lì solo per decoro Ma è messo lì per ricordare Che non puoi vivere senza amar – Questo albero d’oro è divino per me Questo cielo che mamma mi dice: “Cos’è?” Questo sole che entra nelle rughe del viso – Questa terra mi dice che qualcuno ha deciso Che non siamo all’altezza dei doni che abbiamo E camminiamo da soli anche quando stiamo per mano – Che sto mondo è lo specchio di come ci comportiamo E tutti vorremmo cambiarlo ma non ci riusciamo.