Archivio tag: gezegene saygı

evocation, friendly nature

Super Mia Presidente Simeto

sicily contemporary artist oasi del simeto

Evocazione. Ho lasciato una pietrolina del giorno prima, piccola si è rifugiata dentro il buco di un legno. Seduto, come avvertire il battito cardiaco di chi ci sorregge, che desiderio a volte mi viene di abbracciare quel sentimento, sdraiarmi col cuore sul pavimento.

sicily needs love contemporary artist oasi del simeto

respect planet mia

Mi sono bagnato i piedi, inzuppato, infarinato di sabbia, ho perso il contatto con ciò che era, sono divenuto un tutt’uno con la Madre. Ieri sull’Etna ero disorientato dall’immensità. Al rientro in città, ero sporco di vita, felice di cielo. Se la natura non verrà ascoltata, tutto diventerà vano, e l’uomo che si ritiene evoluto tornerà a sopravvivere nella paura. (Oasi del Simeto)

etna oasi del simeto sicily needs love

imprints art parco dell'etna

Etna – Uno strano silenzio, tocca la pietra si alza il vento, smarrimento. Progresso, civiltà, a me sembrano avversità. (Mia)

Mia Etna needs love

Etna needs love Mia

consciousness adorns

Un metro quadrato di bosco è un progetto di rimboschimento urbano. Fase embrionale. Pensiero, respiro, battito, trasformazione. Azione cerca adozione, riscatta vita. Contenuto della parola, alchimia del ricordo, risoluzione della memoria. Coscienza adorna. Banca dati progetti futuri, capitale delle buone azioni. Abbondanza Gratitudine, Il Bosco delle Yucche, Radici d’intelletto, Filosofia Ecosostenibile, Mondo futuro, Restituire Memoria alla Terra, Geometria della Natura. #1mqdb – Zona Uno Nesima Catania

Abbondanza Gratitudine

Il Bosco delle Yucche

Radici d'intelletto

Filosofia Ecosostenibile

Restituire Memoria alla Terra

Geometria della Natura

Letter N.

Il verde insieme all’ambiente deve divenire priorità, il pianeta prima di tutto. Catania – Piazza Iolanda, una sola panchina in pietra poteva essere utilizzata, le altre erano piene di rifiuti, o nel peggiore dei casi urinate. Ero molto sconcertato nel vedere quella decadenza, pensavo che bastasse davvero poco a far splendere di nuovo questa città, ma niente al lato della fontana erba secca, immaginavo bulbi di stagione, magari un sempre verde, andare all’economico: Lavanda, aromatiche .. ma niente.. erba secca e decadenza. Alzatomi dopo un’attenta riflessione, l’arretratezza sulla differenziata. Quanta ricchezza viene rifiutata, quanto vetro, lamiera, ferro, organico stiamo buttando, quanti pezzi di pane. Dignità nel creare non un vuoto a perdere, trovare un valore, un commercio dai nostri rifiuti, molti senza tetto troverebbero qualche spicciolo ripulendo. Piazza Iolanda ho visto nuovi alberi, ho pensato a quello che diverranno, a quanto belli e bene facciano all’ambiente, per molti sono alberi, per me sono un presente che spera divenire futuro. Piantare Alberi è la cosa più giusta che ci sia da fare. I rifiuti li mangeremo, se non li trasformiamo noi nella maniera più giusta, invece di lasciare fare alla natura. Vetro, ferro, tutte le materie cancerogene ci torneranno negli alimenti. I rifiuti devono trasformarsi, non si può continuare a sprecare, a non dare valore.

Uso e Riuso della Materia, Memoria da salvaguardare. Civiltà/Realizzazione Bagni Pubblici Igienizzati a perdere. – Organico Piana di Catania (Riscatta Piana).