Archivio tag: сицилия

Catania, Piazza Giovanni Verga

Traccia, ciclo si espande, gira intorno la ricerca, continuo pensiero connesso. Immagini passate, presenti e future hanno origine nel rispetto e salvaguardia di Madre Terra e di tutta la Sua Spiritualità.

cerchi d'oro piazza giovanni verga rispetto pianeta madre terra verde urbano

carmelo mendola fontana dei malavoglia piazza giovanni verga catania

fontana dei Malavoglia Giovanni Verga omaggio Carmelo Mendola

Mia Piazza Giovanni Verga Catania

Carmelo Mendola Fontana dei Malavoglia. Radici comunicano, foglie respirano, parlano con lo spirito, un ponte tra cielo e terra. Risveglio Coscienza, Il Parco Ritrovato.

humus piazza giovanni verga catania

uso e riuso della materia memoria non perdona

La terra trasforma, l’uomo inquina.

respect planet

Alla faccia del San Leonardo, ma quante collere ancora dovrò prendermi? Inutile aggiungere altro, è uno stato da sanzionare, una realtà che non ha rispetto più per nulla. Oggi ho visto un fenicottero spaesato in mezzo alla strada. (Catania, Oasi del Simeto)

Qualsiasi vaccino credo sia inutile se la terra prende fuoco.

Qualsiasi vaccino credo sia inutile se la terra prende fuoco.

Planet Manifest

Tutta la neve della montagna si scioglie e diventa acqua. Terra splendida, rara, unica e necessaria, volano del pianeta, sensibile guardiana. La Sicilia merita rispetto, riscatto pensiero, radici risiedono.

Artist studio house

casa museo sotto l'etna MIa

contemporary artist in sicily

sicily contemporary artist

Archivio Fotografico Alessandra Saccà +39 339 5384815 www.alessandrasacca.com

arte involontaria

un metro quadrato di bosco spazio zero

corpi d'argilla dipinto d'oro

claudio arezzo di trifiletti spazio fluido

Creazioni Future – Il non essere accettati resta un problema di chi non accetta. In riva al mare, confondo il mio pensare, saranno fiori o foglie, riconosco l’odore delle onde. Mia mi guarda, ha un bastone in bocca, emette suoni che ricercano attenzione. Il tabacco sembra non placare l’esigenza di respirare. Sole, sabbia, oceano, cielo infinito all’orizzonte. Seduta Mia, simbiosi universale dell’affetto, unione di più sentimenti. Molo di Levante, in te si infrangono le medaglie. Amicizia delle stelle, che di giorno sembra niente, tutto vive anche nell’invisibile sentire. Salute al lato sinistro, perché il destro sia saluto al Divino che incontro. Meccanica di un distintivo, prende ordini da un protocollo nel cassetto della causa. Parole astratte e lente prendono tempo per varcare lo spazio, dettato delle impronte. Manifesto verde urbano, rinascita spirituale, riconoscenza della vita, pranzo della sera. Caos prefabbricato non regge al flusso del panettone.

Casa Museo Sotto l’Etna

mediterranean artist

cerchi d'oro piazza giovanni verga Mia

dreams imprints art

A square meter of forest

Sentono, ascoltano, attraverso il lento movimento delle foglie raccontano. Terra trasforma, respira un mondo, memoria cosmo, silenzio nutre, intona fioritura.

Difficile spiegare, non è facile trovare le parole, chi si avvicina si affida se desidera cambiare. Tutto è scritto, l’amore è in grado di fare prodigi, chi conosce non può fare altro che sperare.